Dicono di noi

Dicono di noi

 Roma.Repubblica.it
“Per una mattinata a Villa Pamphili, ad esempio, Vivi Bistrot, locale di ispirazione provenzale che si trova all’interno del parco, propone lunch box variegati, il cui costo parte dai 4,50 euro, con cibi di stagione a km 0″.

 

Grazia.it
“Al Vivi bistrot si può scegliere tra il menù brunch vizioso bio (…) oppure ordinare altre prelibatezze à la carte. Il tutto si può gustare ai tavolini del bistrot immersi nel verde di Villa Pamphili oppure sul prato del parco come picnic.”
Vivi Bistrot è sul sito di Grazia di Marzo 2015

 

Il Gambero Rosso.
“Un vero e proprio green caffè immerso nel verde del parco di Villa Pamphili, che ricorda alcuni locali nord europei per stile e arredi e per l’offerta esclusivamente biologica”.
Vivi Bistrot è sulla guide del Gambero Rosso nell’edizione 2010/2011.

 

Luis Vuitton.
Anche la sofisticata guida di Luis Vuitton dedicata alle capitali europee riserva uno spazio a Roma e a Vivi Bistrot.

 

Roma Straordinaria.
“Un locale dal tocco femminile, dall’aria anglosassone, tra fiori e lavanda. Daniela e Cristina propongono una cultura dell’ospitalità a tutto campo, molto giocosa e trendy. Una cucina sfiziosa, pensata per chi ama la vita all’aria aperta”.

 

 Guide Chat@Win.
“Perfetto per mangiare piatti cucinati con ingredienti biologici dell’Agro Romano, per farsi preparare un favoloso cestino da picnic."
Le guide Chat@Win sono edite da Rizzoli.

 

Le guide de L’Espresso.
“Un vecchio fienile restaurato con gusto, circondato da tanti tavolini all’aperto, nel cuore di Villa Doria Pamphili. E’ il set ideale per colazioni leggere”.
Vivi Bistrot è sull’edizione del 2011 di Ristoranti di Italia

 

Terrazze di Roma.
“L’idea di fornire tutto il necessario per una moderna dejeuner sur l’herbe è simpatica e azzeccata. Da viziosi, abbiamo apprezzato le buonissime uova strapazzate con bacon, servite con pane tostato, burro e marmellata di albicocche”.

 

Gambero Rosso Low Cost.
“I piatti in menù sono fatti con ingredienti freschi da agricoltura e allevamento biologici, con riguardo alla filosofia del km 0″.
Vivi Bistrot è sul Gambero Rosso Low Cost dal 2010/2011

 

Roma nel piatto.
“Immersa in una delle più belle ville di Roma, questa casina con spazio esterno attrezzato è la location ideale per un brunch rilassante”.
Vivi Bistrot è sull’edizione del 2010 di Roma nel piatto.

Vivi Bistrot sulla stampa

 Casa Facile – Speciale Sposi.
“Un picnic in bianco a Villa Doria Pamphili, con la cucina di Vivi Bistrot. Bianche sono le meringhe, la mise dei partecipanti, i cavolfiori e le lenzuola, le mozzarelle e le bandierine, le cassette dipinte e il vino, la birra e il gazpacho di mandorle, il tutto incorniciato dalle quercie del parco più grande di Roma, e degli arredo in ferro laccato del romantico Vivi Bistrot”.

 

Il Messaggero.
“Basta qualche cestino di vimini riempito di ogni ben di Dio, una bella giornata all’aria aperta, tappeti di iuta, teli e cuscini, per rendere l’ambiente ancora più romantico; e dopo il sì in chiesa, tutti sul prato a festeggiare. Si chiama picnic wedding, ed è il nuovissimo trend in voga tra gli sposi romani”.

Aperitivi ecologici, cocktail e cucina etnica a Villa Pamphilj la movida inizia al tramonto

 

La Repubblica

Intorno a Villa Pamphili la movida si fa slow, tra aperitivi ecologici e ricercatezze gastronomiche a chilometri zero. Dimenticate il chiasso e il caos delle più frequentate Trastevere e Ponte Milvio, in una delle zone più verdi di Roma la notte assume il sapore di un divertimento tranquillo e ricercato. Fatto di ristoranti di qualità, gusto etnico e cocktail bar. La scelta è ampia, adatta a tutte le età. C’ è il ristorante con la classica cucina mediterranea rivisitata con un tocco di originalità come “Capre e Cavoli”. C’ è il tempio dei buongustai che amano le atmosfere ricercate, come “Le Coq”, realizzato in legno con la scelta di un arredamento che guarda alla Provenza. Potrete optare, al tramonto, per il “Vivi Bistrot”, che offre tapenade provenzali e cous cous vegetariano, ma anche scegliere il classico pub di quartiere, dove tra una birra e due chiacchiere con gli amici la serata corre via velocemente. O ancora scegliere la cucina etnica o i cocktail di gusto del vintage “Glam”. – A CURA DI CECILIA CIRINEI, ANGELA MARIA ERBA, VALERIA FORGNONE, SARA GRATTOGGI, LAURA SERLONI E LOREDANA TARTAGLIA ILLUSTRAZIONI DI GIULIANO GRANATI

Dai bistrot ai ristoranti e a casa, i cibi sani non conoscono crisi

 

La Repubblica
A tutto bio. Per salute, moda, rispetto dell’ambiente. I seguaci del mangiare biologico sono sempre più numerosi, da 0 a 90 anni. Prima era un credo solo per salutisti più rigorosi, poi in tempi più recenti l’hanno scoperto anche quelli che desiderano semplicemente vivere in modo ecologically correct. E i consumi vanno a gonfie vele.

Roma scopre la sua anima bio

 

La Repubblica
Per chi passa l’estate in città, una pausa all’insegna della natura è quella proposta da Vivi Bistrot, il nuovo bar inaugurato da poco nel cuore di Villa Pamphili. L’offerta sembra irresistibile: “Colazioni nel verde, picnic nel parco e una pausa dallo stress della vita di Roma, con una cucina sana e sfiziosa, pensata per chi ama la vita all’aria aperta…

Boom dei pranzi sotto i 15 euro

 

La Repubblica
Tra le novità più gustose (e risparmiose) c’è Vivi Bistrot di Daniela Gazzini e Cristina Cattaneo, “sbocciato” nel cuore di Villa Pamphili: lei, produttrice tv, e la sua socia Cristina hanno inventato una formula “poco romana” ma molto apprezzatadai romani: tra il bucolico e il godurioso tutti i giorni potrete scegliere tra picnic su l’herbe da consumare su un telo in mezzo al parco o al tavolo. I prezzi?…

 

Vivi Bistrot sul web

The Luxer

Expedia.it

La cucina di Calycanthus

Roma Today

 

Tavole Romane

Sette Spose

Wired.it

Style.it

Mondo Rosa Shokking

Chic+Spicy

Repubblica.it