Mangiare con Amore, Villa Pamphili

Yoga e alimentazione: cosa mangiare e cosa evitare per praticare al meglio

Lo yoga è una pratica che può dare molti benefici sia al corpo che alla mente (chi l’ha provato lo sa!). Ancora più bello e rigenerante è praticare in mezzo alla natura, magari in un parco storico come Villa Pamphili dove poter stendere il proprio tappetino sull’erba, isolarsi dai rumori della città e centrare l’attenzione su se stessi.
Ma ti sei mai chiesto cosa bisognerebbe mangiare prima e dopo una lezione di yoga? Ecco qualche buona pratica da tenere a mente…

Alimenti consigliati

Cibi vivi, colorati, di stagione e biologici sono super consigliati a chi ama lo yoga ma in realtà sono ottimi un po’ per tutti! Frutta e verdura, consumate in prevalenza crude, sono ricche di acqua e ci caricano di energia positiva. Ci sono poi i legumi e i cereali integrali in chicchi come farro, orzo, miglio, ecc., tutti alimenti che rendono il nostro corpo leggero ma allo stesso tempo gli donano la giusta carica, proprio quella necessaria ad affrontare una lezione di yoga al meglio. Si tratta infatti di alimenti ricchi di vitamine e sali minerali, insomma dei veri e propri integratori per il nostro organismo che la natura ci ha regalato (approfittiamone no?!). Nella tradizione yoga si parla di cibi Sattvici ovvero alimenti in grado di armonizzare il corpo, rendere la mente più chiara aumentando anche la concentrazione e favorendo pace mentale e spiritualità.

Frutta e verdura di ogni colore e sapore può essere consumata non solo così com’è durante uno spuntino ma anche gustata sotto forma di estratti, centrifughe e smoothies (noi al Vivi Bistrot li proponiamo in tante squisite varianti). Che il tutto sia biologico è un vero e proprio “must”, è possibile forse disintossicarsi e caricarsi di energia se si mangiano pesticidi?

Ottima scelta è poi quella di utilizzare spezie come zenzero e curcuma dalle doti antinfiammatorie. Come? Anche in questo caso, oltre che aggiunte ai tuoi piatti preferiti, le cosiddette “spezie della salute” si possono utilizzare per arricchire centrifugati detox, preparare tè e tisane o ancora per realizzare altri tipi di bevande. Ad esempio puoi provare da noi il Golden Milk, a base di curcuma, latte (si può usare anche quello vegetale) e olio di mandorle dolci… una vera delizia! Questa bevanda proviene dalla tradizione dello Yoga Kundalini, portato in occidente dal maestro Yoghi Bajah ed è consigliata in particolare per rendere più elastiche le articolazioni di chi pratica yoga.

Cosa evitare

Veniamo alla parte più dura (almeno per alcuni di noi). Quando si pratica yoga bisognerebbe evitare la carne, si tratta infatti di un cibo difficile da digerire e che contribuisce quindi ad appesantire il nostro corpo. C’è inoltre anche una componente “spirituale”, se così vogliamo dire, nel consiglio di non mangiare carne né pesce. Secondo la tradizione yogica, infatti, la sofferenza degli animali che arriva nel piatto si trasferisce, dopo aver mangiato, nel nostro organismo. Questo ovviamente non favorisce pace mentale e calma, doti che invece aiutano la pratica e migliorano la capacità di meditare e centrare l’attenzione sul proprio sé.

Anche le altre proteine di origine animale, ovvero latte, formaggi e uova, sarebbero da utilizzare con moderazione. Lo stesso vale per sostanze nervine come il caffè mentre bandito del tutto è invece l’alcool.

Mettere in pratica questi consigli può sembrare difficile ma non spaventiamoci. Già dopo alcuni giorni si sente la differenza nella carica di energia e di benessere, dunque il gioco vale la candela. Mangiare bene e praticare yoga e meditazione dà sempre i suoi frutti!

Cosa mangiare prima e dopo una lezione

Subito prima e subito dopo aver praticato yoga non si dovrebbe mangiare nulla, tenersi leggeri! Trascorsa circa un’ora dalla lezione, invece, si può gustare un piatto di minestrone o vellutata, verdure con pane integrale o un muesli con yogurt e frutta.

Se sei a Villa Pamphili per le nostre lezioni di yoga gratuite approfittane subito dopo per camminare un po’ concedendoti una bella passeggiata nel verde, abbracciando anche qualche albero (no, non siamo impazziti, la silvoterapia è una terapia naturale dai grandi benefici!) e poi vienici a trovare per provare ad esempio uno dei nostri smoothie bowl preparato con muesli fatto in casa, semi ricchi di omega3 e frutta rigorosamente biologica. La ricarica post-yoga sarà così ancora più intensa!

Ricorda che tutti i giorni della settimana da giugno a settembre al tramonto da noi trovi lezioni gratuite di yoga alle ore 19-20! Ti aspettiamo.

Namasté

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *